I vini di Montespertoli, il chianti, l'invecchiamento e la coltivazione della vite in Toscana.

I vini di Montespertoli

Le ideali condizioni climatiche, l'ottima esposizione al sole e le caratteristiche del suolo, fanno del territorio di Montespertoli la capitale del vino della Toscana grazie ad una delle zone privilegiate per la coltivazione della vite e la produzione di vino in particolare del Chianti è il primo obiettivo dei nostri produttori.

Il vino è una bevanda alcolica che fa parte delle nostre tradizioni alimentari, che oltre ad accompagnare i migliori piatti della cucina Toscana, svolge effetti positivi per l'organismo se consumata in dosi moderate.

Il territorio di Montespertoli è una delle zone della Toscana con maggior superficie dedicata alla coltivazione della vite, ci sono infatti ben 1600 ettari dedicati alla coltivazione della vite di cui 1400 coltivati a Chianti DOCG.

Il Chianti prodotto nelle numerose aziende agricole del territorio, viene ottenuto ancora con la tradizionale pratica del "governo all'uso toscano", che conferisce al vino maggiore freschezza, vivacità e rotondità di bevuta, che insieme ad una appropriata selezione di uve a tecniche di vinificazione più moderne permettono la produzione di un Chianti destinato all'invecchiamento, adatto a diventare Riserva, come i Super Tuscany, i vini in barriques, i cabernet e merlot, richiesti dai consumatori più esigenti e soprattutto dal mercato estero.

Dal 1997 può fregiarsi con soddisfazione anche della DOCG Chianti Montespertoli, un vino vellutato ed elegante, ottenuto da 4 diverse qualità di uve, dal color rosso rubino tendente con l'invecchiamento al granato, dal profumo di frutti di bosco e mammola.

La più importante tra queste, usata dal 70 al 100% è il Sangiovese che da vita a vini di colore rosso rubino, tendente con l'invecchiamento al granato, dal profumo di frutti di bosco, dalla buona struttura ed elegante e vellutato.

Sono presenti anche il Cannaiolo (fino al 10%), il Trebbiano e la Malvasia (fino al 10%) e possono essere impiegate fino al 10 % altre uve tra quelle autorizzate.

Il disciplinare prevede importanti limitazioni produttive: 56hl di vino ad ettaro, gradazione minima delle uve di 11°, gradazione del vino al con­sumo minimo 12° per il vino di annata, 12.5° per la riserva e la data di immissione al consumo è il 1 Giugno successivo alla vendemmia.

Anche i vini bianchi di Montespertoli, ottenuti da uve Trebbiano e Malvasia sono andati sempre migliorando e negli ultimi anni sono stati impiantati vigneti con vitigni considerati nobili, come il Pinot Bianco, lo Chardonnay e Riesling.

Il vino novello, è invece una primizia della stagione autunnale con il suo profumo intenso e particolare, la sua fragranza, il suo incontrastato fruttato e con il suo basso contenuto alcolico, la leggerezza e il bouquet aromatico risponde alle esigenze di ogni categoria di consumatore.

Un altro vino che occupa un posto importante nella tradizione campagnola è il Vin Santo, bevanda delle grandi feste che con il suo colore giallo ambrato ed profumo intenso etereo dal sapore vellutato è abbinato a moltissime specialità dolciarie.

Per valorizzare una produzione vinicola di tutto rispetto, è nato anche il percorso enologico "La Strada del vino di Montespertoli" che attraversa il cuore del territorio di Montespertoli in un itinerario costellato di cantine visitabili, e che consente degustazioni enologiche in antiche fattorie.

Insieme a quello della "Strada del Chianti Colli Fiorentini", incentrata sull'omonima produzione di un'altra sottozona del Chianti, la strada del vino di Montespertoli punta alla valorizzazione e qualità del prodotto di questa preziosa terra.

Per scoprire il mondo dei sapori e dei profumi del vino, a pochi passi da Montespertoli, è possibile visitare il Museo del Vino presso il Centro per la Cultura del Vino "I Lecci". Il museo dispone di un percorso che illustra le fasi della produzione del vino e della coltivazione della vite dall'antichità ai tempi moderni.

a-conoscere_toscana
Il Centro per la Cultura del Vino "I Lecci"
Situato sulla sommità di una collina da cui si può ammirare un incantevole panorama sulla campagna Toscana, si trova il Centro per la Cultura del Vino I Lecci.
Continua a leggere >
Il Vino Chianti Montespertoli
Il Chianti Montespertoli DOCG è una qualità di vino prodotta nel comune di Montespertoli, e riconosciuta ufficialmente dal 1997, in quanto fino al quel periodo la produzione vinicola del Comune di Montespertoli ricadeva per circa 1/3 nella Denominazione di Origine Chianti Colli Fiorentini e per il resto in quella generica del Chianti.
Continua a leggere >
La Strada del Vino di Montespertoli
La Strada del Vino Chianti di Montespertoli in modo particolare permette di apprezzare la dolcezza delle colline di Montespertoli ricche di viti, ulivi, cipressi, ville e castelli. La Strada del vino Chianti di Montespertoli attraversa il territorio in cui si produce il Chianti Montespertoli DOCG.
Continua a leggere >