Strada del Vino e dell'olio del Montalbano Le Colline di Leonardo

La "Strada dell'olio e del vino del Montalbano e delle colline di Leonardo", nasce grazie alla volontà degli otto comuni del comprensorio (Capraia e Limite, Cerreto Guidi, Lamporecchio, Larciano, Monsummano Terme, Quarrata, Serravalle Pistoiese e Vinci) di salvaguardare e promuovere ambiente e prodotti, unificando nel territorio, produzioni agricole, arte e cultura.

I vigneti di queste zone producono il pregiato Chianti Montalbano oltre ad altri vini di grande qualità come il Bianco dell'Empolese Doc, i Colli dell'Etruria Centrale Doc, il Cerreto Igt e, naturalmente, il Vin Santo. Altro prodotto tipico è l'Olio extra vergine di oliva, anch'esso garantito dal lavoro attento e scrupoloso degli agricoltori.

Percorrendo la Strada dell'olio e del vino del Montalbano e delle colline di Leonardo, è possibile degustando eccellenti vini ed olio extra vergine di oliva, anche le terre natali di Leonardo Da Vinci.

Partendo da Cerreto Guidi, dove si produce l'ottimo vino Cerreto IGT, si può scegliere l'itinerario che scende a Lazzaretto – nei pressi del Padule di Fucecchio – e prosegue per Lamporecchio, oppure l'itinerario che porta a Vinci, il paese natale di Leonardo dove è possibile visitare il Museo Leonardiano di Vinci, che è allestito nelle due sedi della Palazzina Uzielli e del Castello dei Conti Guidi, e che raccoglie macchine e modelli di Leonardo ingegnere, scienziato e tecnologo.
Una volta arrivati a Vinci il percorso di dirama in alcuni itinerari. Si può scegliere di salire verso le colline del Montalbano, magari soffermandosi ad ammirare la Casa di Leonardo Da Vinci, per poi giungere al San Baronto.

Sempre partendo da Vinci, si può seguire un itinerario, passando per Violini per poi scendere verso la piana del fiume Arno scegliendo se passare da Sovigliana oppure dirigersi verso Capraia e Limite magari soffermandosi a visitare il Museo della Cantieristica Navale che racconta le famosa gesta dei navicellai e dei maestri d'ascia che fabbricavano le imbarcazioni quando il fiume Arno era navigabile fino a Pisa.


Visualizza Strada del vino Montalbano in una mappa di dimensioni maggiori

a-conoscere_toscana
Cosa fare e cosa visitare lungo l'itinerario
La "Strada dell'olio e del vino del Montalbano e delle colline di Leonardo", vi porterà a scoprire la leggendaria terra di Leonardo Da Vinci, uno dei personaggi che ha reso famosa la Toscana nel mondo e i suoi eccellenti prodotti, le antiche dimore della famiglia dei Medici e gli antichi mestieri dell'affascinante popolo della Toscana.
Prodotti tipici e specialità lungo l'itinerario
Il territorio della Strada dell'olio e del vino del Montalbano e delle colline di Leonardo vanta inoltre altri prodotti tipici di nicchia e di alta qualità. Un posto di primo piano va a formaggi come il Marzolino di Lucardo, ai salumi, alle innumerevoli produzioni ortofrutticole tra cui spiccano la cipolla di Certaldo e il carciofo empolese, per non parlare del tartufo, del pane toscano e del miele IGT, con cui vengono preparati i piatti tradizioni che potrete assaggiare nei ristoranti e trattorie lungo questo itinerario.
Strada del Vino Chianti Colli Fiorentini
La Strada del Vino Chianti Colli Fiorentini venne costituita il 17 aprile 2000, e come dice il nome stesso raccoglie una serie di percorsi che attraversano le colline che circondano Firenze, e comprende i territori dove viene prodotto il pregiato vino Chianti Colli Fiorentini. Continua a leggere >
Strada del Vino Chianti di Montespertoli
La Strada del Vino Chianti di Montespertoli in modo particolare permette di apprezzare la dolcezza delle colline di Montespertoli ricche di viti, ulivi, cipressi, ville e castelli. La Strada del vino Chianti di Montespertoli attraversa il territorio in cui si produce il Chianti Montespertoli DOCG. Continua a leggere >

Strada del Vino Chianti Montespertoli

La Strada del Vino Chianti di Montespertoli in modo particolare permette di apprezzare la dolcezza delle colline di Montespertoli ricche di viti, ulivi, cipressi, ville e castelli. La Strada del vino Chianti di Montespertoli attraversa il territorio in cui si produce il Chianti Montespertoli DOCG.

La zona di Montespertoli, dato il clima, l'esposizione e il terreno, è ideale alla coltivazione della vite; possiede una superficie vitata di circa ha 1.600 di cui 1.400 coltivati a DOCG. Con appropriate selezioni delle uve si produce un Chianti destinato all'invecchiamento, adatto a diventare riserva, richiesto dai consumatori più esigenti e soprattutto dal mercato estero. I vini bianchi, ottenuti da uve Trebbiano e Malvasia a fermentazione controllata, sono andati sempre migliorando anche per il fatto che negli ultimi anni sono stati impiantati vigneti con vitigni considerati nobili come Pinot bianco, Chardonnay e Riesling.

Il percorso della Strada del vino Chianti di Montespertoli parte da Montespertoli e si suddivide in itinerari minori. Da Montespertoli si percorre la Via Lucardese passando di fronte al Museo del Vino e si raggiunge il borgo medievale di Lucardo, poi si prosegue per le località Trecento, Monte Albino e San Lorenzo, fino a passare di fronte alla stupenda Pieve di San Piero in Mercato che vale la pena di visitare insieme all'adiacente Museo di Arte Sacra.

Da Montespertoli si diramano altri percorsi nella campagna di Montespertoli, uno dei quali scende a Bacchiano e percorrendo la strada lungo il torrente Virginio giunge a Ginestra Fiorentina e da qui, passando nei pressi di un'antica Villa Romana del Vergigno si sale fino a San Donato in Livizzano.


Visualizza Strada del vino di Montespertoli in una mappa di dimensioni maggiori

a-conoscere_toscana
Cosa fare e cosa visitare lungo l'itinerario
Alle porte di Firenze, il territorio di Montespertoli è la terra, delle dolci colline rinascimentali, che ricordano un passato fatto di vita cavalleresca. D'altra parte è anche la terra delle fattorie, dei poderi, delle dimore contadine isolate, di quella che un tempo era la dura vita dei mezzadri. Oggi di questo passato rimane l’amore per la propria terra e per uno degli angoli di Toscana maggiormente ricchi di storia e fascino,che ha lasciato integre le proprie tradizioni e stili di vita.
Prodotti tipici e specialità lungo l'itinerario
Percorrendo la Strada del Vino Chianti di Montespertoli sarete guidati dai profumi e dagli odori della buona cucina e dei prodotti tipici che si respirano nell'aria nella campagna di Montespertoli. Non perdete l'occasione di fermarvi in una trattoria o in un ristorante nella campagna di Montespertoli cenando all'aperto affacciati sullo splendido paesaggio della campagna Toscana assaggiando la “ribollita”, la “panzanella”, la “pappa al pomodoro” o i “tagliolini al tartufo”. Potrete degustare un'ottima “tagliata alla fiorentina” accompagnata da un buon bicchiere di vino Chianti Montespertoli DOCG, la “bruschetta” fatta col Pane di Montespertoli e condita con l'olio extravergine di oliva assieme al formaggio Marzolino di Lucardo o ad un buon pecorino Toscano e ai salumi toscani come il prosciutto, la “finocchiona” e il salame toscano. Come dessert non dimenticate di assaggiare i “cantuccini di Prato” insieme al Vin Santo del Chianti di Montespertoli.
Strada del Vino Chianti Colli Fiorentini
La Strada del Vino Chianti Colli Fiorentini venne costituita il 17 aprile 2000, e come dice il nome stesso raccoglie una serie di percorsi che attraversano le colline che circondano Firenze, e comprende i territori dove viene prodotto il pregiato vino Chianti Colli Fiorentini. Continua a leggere >
Strada dell'olio e del vino del Montalbano e delle colline di Leonardo
La "Strada dell'olio e del vino del Montalbano e delle colline di Leonardo", nasce grazie alla volontà degli otto comuni del comprensorio (Capraio e Limite, Cerreto Guidi, Lamporecchio, Larciano, Monsummano Terme, Quarrata, Serravalle Pistoiese e Vinci) di salvaguardare e promuovere ambiente e prodotti, unificando nel territorio, produzioni agricole, arte e cultura. Continua a leggere >

Strade del Vino nella Valdelsa in Toscana

La Toscana è per tipo di territorio, prevalentemente collinare, per tradizione e per la presenza di grandi vini (basti citare il Chianti o il Brunello di Montalcino), una delle più grandi realtà nel campo dell'enologia italiana e mondiale.
In Toscana, l'idea di dedicare al vino i nomi delle strade, risale fin dall'antico 1447, epoca in cui Lorenzo dei Medici intitolava due vie nella città di Firenze: Via della Vigna Nuova e Via della Vigna Vecchia.

L'amore per l'arte, la filosofia, la cultura ed in particolare per la buona tavola e i buoni vini si è tramandato fino ad oggi ed è ancora vivo nel cuore degli abitanti della Toscana.

Al fine di promuovere il turismo eno-gastronomico in Toscana e valorizzare la produzione del vino e dell'olio, sono state realizzate le "Strade del Vino", dei percorsi che attraversano territori prevalentemente coltivati a vigneti ed oliveti, in cui si trovano fattorie, cantine e aziende agricole che producono eccellenti qualità di vino ed olio.

Percorrere le “Strade del Vino” in Toscana significa non soltanto fare una piacevole passeggiata ammirando il caratteristico e stupendo paesaggio della campagna e sostando nelle aziende agricole per assaggiare vini pregiati e ottimi oli di oliva, ma anche viaggiare alla scoperta di piccoli e grandi tesori, artistici e naturali, visitando antichi castelli, fattorie, borghi medievali ed antiche pievi ed ammirare il caratteristico paesaggio che ha reso famosa la Toscana in tutto il mondo

In Toscana sono presenti oltre 20 strade del vino che (dove è possibile degustare) rappresentano i grandi vini famosi in Italia e nel mondo, di cui 3 si trovano in Valdelsa: “Strada del Vino Chianti Colli Fiorentini”, “Strada del Vino e dell'Olio del Montalbano e delle Colline di Leonardo” e la“Strada del Vino Chianti di Montespertoli”.

Strada del Vino Chianti Colli Fiorentini
La Strada del Vino Chianti Colli Fiorentini venne costituita il 17 aprile 2000, e come dice il nome stesso raccoglie una serie di percorsi che attraversano le colline che circondano Firenze, e comprende i territori dove viene prodotto il pregiato vino Chianti Colli Fiorentini. Continua a leggere >
Strada del Vino Chianti di Montespertoli
La Strada del Vino Chianti di Montespertoli in modo particolare permette di apprezzare la dolcezza delle colline di Montespertoli ricche di viti, ulivi, cipressi, ville e castelli. La Strada del vino Chianti di Montespertoli attraversa il territorio in cui si produce il Chianti Montespertoli DOCG. Continua a leggere >
Strada dell'olio e del vino del Montalbano e delle colline di Leonardo
La "Strada dell'olio e del vino del Montalbano e delle colline di Leonardo", nasce grazie alla volontà degli otto comuni del comprensorio (Capraio e Limite, Cerreto Guidi, Lamporecchio, Larciano, Monsummano Terme, Quarrata, Serravalle Pistoiese e Vinci) di salvaguardare e promuovere ambiente e prodotti, unificando nel territorio, produzioni agricole, arte e cultura. Continua a leggere >
a-conoscere_toscana
Le tipologie e sigle dei vini
In Italia, al fine di valorizzare le diverse qualità di vino e distinguere le località di produzione, vengono utilizzate delle sigle. A parte i vini da tavola generici che non possono essere etichettati con riferimento ad aree viticole, a vitigni e ad annate particolari, si possono trovare i vini DOCG, DOC e IGT.
Continua a leggere >
Il Vino, tra storia e tradizione
Il vino è una bevanda antichissima, che la scoperta fu casuale e dovuta a fermentazione naturale avvenuta in contenitori dove i primi ominidi riponevano l'uva. La Toscana è particolarmente legata alla coltura del vino e della vite, fin dall'antichità. Nonostante le prime notizie sulla vite da vino siano riconducibili alla Mesopotamia sulla fine del IV millennio a.C., alcune tracce fossili di Vitis Vinifera furono ritrovate nei travertini di San Vivaldo, fanno pensare che questa pianta sia stata presente in Toscana fin da sempre.
Continua a leggere >
a-curiosita_toscana
La Storia del Chianti in Toscana
Il Chianti ha origini antichissime, forse già noto agli Etruschi, se ne parla in documenti dell'anno 913 e in altri del 1037, ritrovati nella Badia a Coltibuono.
Continua a leggere >

Strada del Vino Chianti Colli Fiorentini

La Strada del Vino Chianti Colli Fiorentini venne costituita il 17 aprile 2000, e Come dice il nome stesso raccoglie una serie di percorsi che attraversano le colline che circondano Firenze, e comprende i territori dove viene prodotto il pregiato vino Chianti Colli Fiorentini

I territori attraversati dalla Strada del Vino Chianti Colli Fiorentini sono quelli di Bagno a Ripoli, Barberino V.di Pesa, Certaldo, Fiesole, Figline Val d'Arno, Firenze, Impruneta, Incisa Val d'Arno, Lastra a Signa, Montelupo Fiorentino, Montespertoli, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rignano S.A., San Casciano Val di Pesa, Scandicci, Tavarnelle Val di Pesa.

In Valdelsa, uno degli itinerari della Strada del Vino Chianti Colli Fiorentini si può percorrere partendo da Montagnana e seguendo la Via di Romita incontrando S.Quirico in Collina, San Pancrazio, Romita, da qui ci si immette sulla statale n. 2 fino a Tavarnelle Val di Pesa e Barberino Val d'Elsa.

L'itinerario prosegue sulla S.P. 49 in direzione Marcialla da dove parte la S.P. 79 che, prendendo verso sinistra, conduce in direzione del Borgo medievale di Certaldo, mentre prendendo a destra conduce a Lucardo, poi scendere a Fornacette, a Montespertoli da qui a Baccaiano.

Un altro itinerario della Strada del Vino Chianti Colli Fiorentini, è quello che proviene da Firenze e passando per i monti della Roveta, giunge a San Vincenzo a Torri. Da qui prosegue fino a Montelupo Fiorentino.


Visualizza Strada del vino Chianti Colli Fiorentini in una mappa di dimensioni maggiori

a-conoscere_toscana
Cosa fare e cosa visitare lungo l'itinerario
Percorrendo questo itinerario della Strada del Vino Chianti Colli Fiorentini, vale la pena, oltre a sostare nelle fattorie e cantine per degustare il Chianti Colli Fiorentini, di visitare le antiche pievi e borghi medievali dove spesso si scoprono gli aspetti più preziosi e genuini della collina fiorentina. Questo itinerario vi porterà inoltre alla scoperta dell'antica arte della ceramica di Montelupo e delle opere dei maestri ceramisti.
Prodotti tipici e specialità lungo l'itinerario
Secoli di storia e tradizioni hanno trasferito a questa regione un gusto unico ed intenso. Passando per la Strada del Vino Chianti Colli Fiorentini non dimenticate di soffermarvi in una trattoria o ristorante tipico per assaggiare i piatti poveri preparati secondo le antiche tradizioni contadine come la "trippa", il "lampredotto", la "ribollita" e la famosa "bistecca alla Fiorentina", tutto condito con l'olio extravergine di Oliva prodotto sulle colline di Firenze e accompagnato dal vino Chianti Colli Fiorentini.
Tra i dolci, non dimenticate di assaggiare la "Schiacciata alla fiorentina", i "cenci" (durante il periodo di Carnevale), e le "frittelle di riso" (durante la quaresima).
Nei mercatini o approfittando delle manifestazioni che si tengono nei borghi situati lungo la Strada del vino Chianti colli fiorentini, vi suggeriamo di acquistare i salumi di Cinta Senese, il caratteristico Pane Toscano, il miele, il Pecorino Toscano e il formaggio Marzolino di Lucardo.
Strada del Vino Chianti di Montespertoli
La Strada del Vino Chianti di Montespertoli in modo particolare permette di apprezzare la dolcezza delle colline di Montespertoli ricche di viti, ulivi, cipressi, ville e castelli. La Strada del vino Chianti di Montespertoli attraversa il territorio in cui si produce il Chianti Montespertoli DOCG. Continua a leggere >
Strada dell'olio e del vino del Montalbano e delle colline di Leonardo
La "Strada dell'olio e del vino del Montalbano e delle colline di Leonardo", nasce grazie alla volontà degli otto comuni del comprensorio (Capraio e Limite, Cerreto Guidi, Lamporecchio, Larciano, Monsummano Terme, Quarrata, Serravalle Pistoiese e Vinci) di salvaguardare e promuovere ambiente e prodotti, unificando nel territorio, produzioni agricole, arte e cultura. Continua a leggere >