Artigianato del vetro

La lavorazione del vetro in Toscana ha origine antichissime. Nata nel XIII secolo e sviluppatasi nei territori di Montaione e Gambassi, l’arte del vetro si diffuse nella zona di Empoli intorno al  XV secolo. Da allora i maestri vetrai e i bicchierai hanno tramandato la loro arte fino ai giorni nostri permettendoci di ammirare e acquistare articoli lavorati con grande maestria e sapienza artigianale rappresentando un perfetto connubio tra tradizione e modernità.

L’artigianato del vetro a Empoli e nella Valdelsa è ancora oggi una delle attività produttive più importanti. Vengono prodotti articoli da tavola ed arredamento in vetro bianco, colorato e cristallo, articoli da illuminazione, bottiglie e damigiane in vetro verde compreso il tradizionale fiasco. Alcuni laboratori artigiani sono specializzati nell'incisione e la decorazione di oggetti di vetro.

La vetreria è  il luogo dove viene lavorato il vetro e presenta un ambiente con un fascino particolare. Oltre al calore ed al rumore dei forni, è interessante assistere al processo della lavorazione del vetro: i maestri vetrai, prendono la pasta di vetro incandescente servendosi di lunghe canne di metallo con le quali soffiano il vetro a bocca dentro appositi stampi. Da qui, servendosi di apposite pinze, forbici ed altri strumenti del mestiere modellano la pasta del vetro fino a fargli assumere la forma desiderata.

Presso alcune fabbriche per la lavorazione artistica del vetro è possibile acquistare vasi, bicchieri, vassoi, coppe, cristalli realizzate con vetri bianchi, colorati e con il tradizionale verde empolese.

Coloro che vorranno trascorrere una vacanza in Toscana, in Valdelsa o nel territorio di Empoli, potranno visitare alcune vetrerie e vedere i processi della lavorazione del vetro, oltre ad acquistare i prodotti pregiati lavorati a mano, mentre chi desidera scoprire le antiche tradizioni non può perdersi il Museo del Vetro a Empoli e la Mostra Permanente dell’attività vetraria a Gambassi Terme.