Chiesa di San Lorenzo a Montegufoni

sanlorenzo
Chiesa di San Lorenzo a Montegufoni
La Chiesa di San Lorenzo a Montegufoni di origine romanica, situata lungo il percorso della Via Volterrana nei pressi del Castello di Montegufoni, ha perduto gran parte dei suoi caratteri originari a seguito di una profonda ristrutturazione avvenuta nel 1674.

Come testimonia l'imponente stemma in facciata, la chiesa si trovava sotto il patronato della famiglia degli Acciaiuoli che donarono pregevoli opere d'arte tra cui un Crocifisso realizzato dal pittore fiorentino Taddeo Gaddi - uno dei migliori allievi di Giotto -risalente alla metà del XIV secolo, che oggi è posto sull'altare maggiore, e una “Madonna della neve” di Lippo Benivieni.

sanlorenzo_2
Chiesa di San Lorenzo a Montegufoni
Agli inizi del XVII secolo la chiesa ed altre proprietà passarono in mano alla famiglia degli Usibardi e poi di nuovo agli Acciaiuoli.
E' proprio a Donato Acciaiuoli che dette un nuovo splendore a Montegufoni e alla Chiesa di San Lorenzo a Montegufoni ristrutturata completamente nel 1674, incluso il campanile e le campane.

Gli affreschi che si trovano al suo interno, tra cui il dipinto sulla volta della Chiesa raffigurante la "Gloria di San Lorenzo" furono eseguiti dal pittore toscano Giovan Domenico Ferretti nel 1764.

Chiesa di San Biagio a Poppiano


Chiesa di San Biagio a Poppiano
Percorrendo la Via Volterrana, a 4 chilometri da Montespertoli, in prossimità del Castello di Poppiano, si trova la Chiesa di San Biagio a Poppiano.

La Chiesa viene ricordata la prima volta in un documento della Decima Pontificia del 1276. Fu di proprietà della nobile famiglia Toscana dei Guicciardini, come risulta dagli stemmi posti sul portale e da una iscrizione che reca la data del 1593.

Venne ristrutturata più volte nel corso degli anni, in particolare a seguito di un terremoto del 1811 che distrusse interamente il campanile.

Al suo interno, alla destra dell'altare si trova un ciborio in marmo bianco risalente alla metà del XVI secolo realizzato per volere della famiglia Ridolfi che vi fece apporre il proprio stemma.

Degno di nota sono i due altari laterali che risalgono al 1662 e l'altare maggiore al 1668.

Chiesa di San Michele a Castiglioni

sanmichelecastiglioni
Chiesa di San Michele a Castiglioni
La Chiesa di San Michele Arcangelo a Castiglioni, situata lungo il crinale che divide la Val di Pesa dalla Valdelsa, venne costruita intorno all'anno 1000 per volontà dei Conti Alberti, una potente famiglia aristocratica che possedeva molte altre proprietà in Toscana, mentre nel 1500 la chiesa divenne di proprietà della famiglia dei Frescobaldi.

Nel 1221, come ricordato in un lapide posta sul portale d'ingresso, la Chiesa fu sottoposta alle prime opere di restauro, che interessarono la zona absidale.

La Chiesa di San Michele Arcangelo a Castiglioni si presenta a navata unica e di modeste dimensioni, con le caratteristiche tipiche dell'architettura religiosa in Toscana nei secoli XII e XIII.

Un secondo restauro venne effettuato nel XIV secolo ed interessò il tetto della chiesa. L'epoca a cui risale il campanile è sconosciuta, tuttavia risulta che venne sbassato agli inizi del 1800 a causa dei danni subiti da un terremoto avvenuto nel 1803.

Chiesa di Santo Stefano a Lucignano

chiesalucignano
Chiesa di Santo Stefano a Lucignano
La Chiesa di Santo Stefano a Lucignano è situata nel cuore di quello che un tempo – nel XII secolo – era il castello di Lucignano, il cui nome deriva probabilmente dalla "gens licinia" come risulta dai ritrovamenti risalenti al periodo etrusco e romano che denotano l'antichità del luogo.

La Chiesa a navata unica, si presenta con una facciata su cui si aprono due portali in pietra del XVII secolo, di cui uno permette l'accesso alla Compagnia del Santissimo Sacramento risalente al 1632.

Al suo interno, gli altari che si trovano sulle pareti risalgono al XVII secolo, mentre sull'altare della parete sinistra si trova un affresco raffigurante la “Vergine Annunziata” e risalente alla fine del XIV secolo.

Chiesa di San Martino e San Giusto a Lucardo

sanmartinolucardo
Chiesa di San Martino e San Giusto
Situato nell'antico borgo medievale di Lucardo, la Chiesa di San Martino e San Giusto a Lucardo risale al 1093 come ricordato su una lapide che in origine si trovava sullo stipite all'ingresso della chiesa.

L'edificio, di origini romaniche, venne profondamente ristrutturata nel 1764 cancellando quasi completamente le tracce originali.

Al suo interno si possono ammirare la decorazione a stucco delle pareti, le acquasantiere parietali, l'organo e gli altari che risalgono al XVIII secolo.

Dietro l'altare maggiore si trova un importante dipinto su tavola raffigurante la "Madonna con il Bambino in trono fra i Santi Pietro, Martino, Giusto e Giovanni Battista", attribuito dalla critica al pittore fiorentino Ridolfo del Ghirlandaio (prima metà del XVI secolo).