Borgo di Lucardo

borgolucardo
Borgo di Lucardo
Su una collina tra la Valdelsa e la Val di Pesa, sorge il Borgo medievale di Lucardo, fondato probabilmente su un insediamento etrusco e rappresenta uno dei luoghi più antichi del territorio di Montespertoli.

Le prime notizie del castello di Lucardo si hanno a partire dall'VIII secolo.

Nel 1191 fu un feudo dei conti Alberti di Certaldo, poi passò ai Baldovinetti ed infine ai Machiavelli, il cui stemma fu posto sulla facciata della chiesa del castello.

Nel 1312 il castello fu espugnato da Baldovino di Lussemburgo, fratello dell'imperatore Enrico VII. Nonostante le alterazioni e le manomissioni succedutesi attraverso i secoli, la struttura del borgo presenta ancora i tratti del castello fortificato, racchiuso entro le mura perimetrali che inglobano le abitazioni odierne, e la porta di ingresso su cui sono posti gli stemmi della famiglia dei Lucardesi e dei Machiavelli.

Al suo interno è situata la Chiesa di San Martino e San Giusto risalente al 1093 che conserva un pregevole dipinto su tavola, opera del pittore fiorentino Ridolfo del Ghirlandaio risalente al XVI secolo e raffigurante la “Madonna e il Bambino in trono tra i SS. Pietro, Martino, Giusto e Giovanni Battista”.

Come nel passato le tradizioni agricole sono ancora ben radicate nella popolazione. A Lucardo viene ancora prodotto il tradizionale formaggio “marzolino di Lucardo”, mentre la coltivazione della vite e dell'olivo costituisce ancora oggi la principale risorsa economica per gli abitanti della zona con la produzione di eccellenti vini chianti e igt.

a-itinerari_turistici
Itinerario - Architettura del Medioevo
Il borgo di Lucardo si trova sull'itinerario turistico "Architettura del Medioevo", un percorso alla scoperta di fortezze, castelli e roccaforti militari del periodo medievale.
Vai all'itinerario >