Torre dei Frescobaldi

La Torre dei Frescobaldi è situata a Ovest di Montelupo sulla riva sinistra del fiume Arno in località Torre.

torrefrescobaldi
Torre dei Frescobaldi
Edificata nel XIV secolo per difendere il territorio circostante e il vicino mulino sul fiume Arno, era in origine denominata Torre di San Quirico fino a quando, nella seconda metà del 1700, venne acquistata dai Frescobaldi, che la ornarono sulle quattro facciate con gli stemmi della loro famiglia assieme a quello di un'altra famosa famiglia Toscana, quella dei Medici. (oggi gli stemmi non esistono più).

Le prime notizie sulla Torre si hanno a partire dal 1425, anno in cui Gherardo di Gherardozzo Bartoli paga una tassa sul vicino mulino. In seguito risulta di proprietà della famiglia Bartoli che ne rimase in possesso fino al 1584.

Nel 1588 la Torre risulta di proprietà del Serenissimo Granduca di Toscana Ferdinando Medici che la acquistò per 800 fiorini da Marietta Gondi.
Nel 1830 la torre era di proprietà di Cosimo Ridolfi, nipote del marchese Giuseppe Frescobaldi, ed e' registrata come "casa da pigionali".

Nel 1902 i Ridolfi vendettero la tenuta al barone Raimondo Fianchetti, il quale dopo 4 mesi cedette la torre al signor Pietro Carboncini; ancor oggi i discendenti della famiglia Carboncini sono i proprietari della struttura fortificata.

La Torre dei Frescobaldi, che si presenta con la facciata in pietra e con agli angoli file di mattoni per tutta l'altezza dell'edificio. è destinata a divenire un centro di documentazione dell'arte del vetro in Toscana nell'area del Valdarno e il Museo del Fiasco.

Durante il mese di luglio si svolge la Torre del Vetro, una delle manifestazioni di Montelupo, durante la quale si eseguono delle dimostrazioni dei maestri vetrai e delle fiascaie, mostre artistiche e spettacoli teatrali.