Palazzo Pretorio

palazzopretorio
Palazzo Pretorio
Il Palazzo Pretorio, antico simbolo dell'autorità politica, risale al XV secolo anche se l'edificio sembra essere già esistente nel 1257 come sede del governo di Montaione.

Sulla facciata in mattoni, si trovano esposti gli stemmi – alcuni di essi realizzati in terracotta invetriata - delle antiche famiglie dei podestà che hanno governato a Montaione.

Nel 1370 risulta essere la residenza di Michele di Giovanni dei Medici, mentre nel 1772 Anton Filippo di ser Oliviero Landini, risulta essere l'ultimo podestà. Nel 1774 il Palazzo Pretorio divenne la sede della Civica Magistratura e nel 1786 fu luogo di soggiorno del principe di Toscana Pietro Leopoldo.

stemmapalazzopretorio
Palazzo Pretorio
Dopo l'unità d'Italia, il piano terreno del Palazzo Pretorio fu adibito a sede dell'Ufficio Postale e del Telegrafo, mentre al primo piano si trovava la residenza del gestore dell'ufficio Postale, e il secondo piano era destinato all'archivio. Dopo un ampliamento dell'ufficio Postale eseguito nel 1961, i piani superiori furono destinati prima alla scuola di Avviamento Professionale e poi alla scuola Media Inferiore.

Più tardi nel 1971, furono trasferiti l'ufficio Postale e la scuola e il Palazzo Pretorio divenne sede della Biblioteca Comunale, mentre il secondo piano venne adibito all'Archivio Storico.

E' situato in Via Cresci, nel centro storico di Montaione e ospita al suo interno il Museo Civico e di Storia Naturale e l'Ufficio Informazioni Turistiche.