Castelfalfi

castelfalfi
Castelfalfi
Anche se la zona risultava abitata ai tempi degli etruschi, come testimonia il ritrovamento dei resti di una tomba, le origini di Castelfalfi risalgono al periodo longobardo, citato in un documento del 754 col nome di "Castrum Faolfi".

Ceduto al vescovo di Volterra nel 1139, si sottomise nel 1230 al comune di San Miniato per poi assoggettarsi a Firenze.

Nel 1511 iniziarono i lavori per la ricostruzione della Chiesa dedicata a San Floriano e nel 1554, durante le guerre tra Firenze e Siena, il borgo di Castelfalfi fu saccheggiato dalle milizie di Filippo Strozzi.
Nel periodo rinascimentale, l'antico forte militare venne trasformato in villa conservando il suo aspetto fino al giorno d'oggi.

castelfalfi_1
Castelfalfi
Negli anni '70, nei pressi di Castelfalfi, vennero ritrovati i resti fossili di una balena, adesso conservata presso il Museo Civico e di Storia Naturale del Comune di Montaione.

Oggi, il borgo di Castelfalfi è stato trasformato in residenza turistica con alloggi, piscine, campi da tennis e da golf, ed è una delle zone turistiche più frequentate della Toscana.

 

a-itinerari_turistici
Itinerario - Architettura del Medioevo
Il Castelfalfi si trova sull'itinerario turistico "Architettura del Medioevo", un percorso alla scoperta di fortezze, castelli e roccaforti militari del periodo medievale.
Vai all'itinerario >
. . .