Pieve di Santa Maria Assunta in Chianni

pievechianni
Pieve di Santa Maria Assunta in Chianni
Le prime notizie sulla Pieve di Chianni si hanno in un documento del 26 marzo 988, in cui i fratelli Corrado e Rodolfo del fu Aifredo cedono al Vescovo di Volterra il poggio di Cabbialla su cui si trovava la Pieve di San Giovanni Battista situata in Chianni.

La Pieve di Santa Maria a Chianni, viene ricordata anche in un documento dell'Arcivescovo Sigerico di Canterbury come una tappa in Toscana nel suo percorso sulla Via Francigena nei pressi di Gambassi.

Si ritiene che la Pieve di San Giovanni Battista e la Pieve di Santa Maria siano lo stesso edificio, in quanto solitamente le chiese dedicate al Battista erano anche dedicate a Santa Maria.

pievechianni_1
Pieve di Santa Maria Assunta in Chianni
La Pieve di Santa Maria in Chianti viene ricordata il 26 aprile del 1118 in occasione di una permuta tra la Pieve e il Monastero di San Salvatore a Fucecchio. Questo accordo prevedeva che la Pieve offrisse tutti i suoi possedimenti di Catignano, e il Monastero una serie di beni situati nei pressi di Fucecchio.

Tra la fine del XII e gli inizi del XIII secolo, per volontà dei vescovi di Volterra, la Pieve venne ricostrutita, per adeguarla all'aumento della popolazione e in seguito alla fondazione del Castrum Novum di Gambassi.

Oggi, La Pieve di Santa Maria a Chianti, rappresenta uno dei monumenti più significativi dell'edilizia romanica in Toscana e nella Valdelsa.

Al suo interno, la Pieve è suddivisa in tre navate separate da 12 colonne su cui spiccano, scolpite nella pietra, numerose decorazioni.

a-itinerari_turistici
Itinerario - Architettura del Medioevo
La Pieve di Santa Maria a Chianni si trova sull'itinerario turistico "Architettura del Medioevo", un percorso alla scoperta di fortezze, castelli e roccaforti militari del periodo medievale.
Vai all'itinerario >