Chiesa di Santo Stefano e Convento degli Agostiniani

chiesasantostefano
Chiesa di Santo Stefano e
Convento degli Agostiniani
Se dalla Piazza Farinata degli Uberti, si passa da Via Giuseppe Del Papa e si svolta a destra, si entra in via Santo Stefano, in fondo alla quale si trova la Chiesa di Santo Stefano, la cui costruzione risale tra la fine del XIV e gli inizi del XV secolo.

All'interno della Chiesa di Santo Stefano, suddivisa in tre navate con cappelle alterali, è possibile ammirare le sinopie del famoso pittore toscano, Tommaso di Cristoforo Fini noto come Masolino da Panicate, dedicate al tema della "Storia della Croce" ed un affresco con "La Madonna con il Bambino e gli Angeli" gli affreschi di Bicci di Lorenzo raffiguranti i "Fatti della Vita di Cristo" una "Deposizione" del Cingoli; un "Annunciazione" in marmo di Bernardo Rossellino; una "Natività" del Passignano ed un "Martirio di Santa Caterina" di Rutilio Manetti.

Adiacente alla Chiesa, si trova il Convento degli Agostiniani con il bel Chiostro del XVI secolo.