Il Castello dei Conti Guidi

panoramica
Il Castello dei Conti Guidi
Il Castello dei Conti Guidi, il cui disegno urbano ad anelli concentrici e degradanti si è conservato fino ad oggi, sembra risalire al XIV secolo.

Le mura perimetrali del vecchio castello dei Conti Guidi si trovavano sulla sommità del colle dove oggi sorge la Villa Medicea, mentre tutto intorno si trovava la "ripa" ovvero la discesa ripida che arrivava fino all'attuale Via Santi Saccenti e Via della Libertà, sulla quale vi erano piantati degli olivi per diminuire il rischio di frane.

La cerchia muraria del 1300 presentava ben quattro porte, ognuna posta in direzione delle più importanti vie di comunicazioni dell'epoca. Vi era a sud est la Porta Fiorentina che venne distrutta del 1648, a sud Ovest la Porta a Vatignano distrutta prima del 1500, a nord est la Porta Padulana distrutta nel 1830 e infine a nord ovest la Porta a Palagio l'unica ancora oggi esistente e chiamata così per la sua vicinanza al Palazzo del Podestà.

Alcune torri che facevano parte del castello dei Conti Guidi vennero distrutte per la realizzazione della Villa Medicea e per ricavarne del materiale da costruzione per le altre ville medicee della Toscana.

Cenni storici

panoramica
Castello dei Conti Guidi
Il territorio di Cerreto Guidi era abitato fin dall'età del Bronzo, come testimoniato da alcuni reperti archeologici ritrovati nei pressi del Padule di Fucecchio relativi a capanne costruite 15 secoli a.C. da popolazioni dedite alla pesca, mentre altri ritrovamenti nella zona di Corliano e Ripoli, attestano che questa zona della Toscana era abitata anche in epoca romana.

Tuttavia, le prime notizie su Cerreto Guidi - la cui zona non era molto distante dal tracciato della Via Frangicena - risalgono alla seconda metà dell'VIII secolo (nel 780) in riferimento alla Badia di San Savino alle porte di Pisa col nome di Cerreto in Greti che rimase in uso fino al 1079.

castellocontiguidi
Villa Medicea di Cerreto Guidi
La città cambiò il suo nome con l'arrivo dei Conti Guidi i quali vi costruirono un castello. Fu però in epoca più recente – nel XIII secolo – che Cerreto Guidi conobbe un periodo di sviluppo. Grazie alla famosa famiglia toscana dei Medici, che fece del borgo uno dei suoi luoghi preferiti, entrò a far parte della Repubblica di Firenze seguendone poi le vicende.

Il luogo era evidentemente gradito alla famiglia dei Medici, ed in particolare a Cosimo I, il quale nel XVI secolo fece costruire sui resti dell'antico Castello dei Conti Guidi una splendida villa.

villamedicea
Villa Medicea di Cerreto Guidi
La Villa Medicea occupa tutt'oggi una posizione centrale e dominante rispetto al paese, il quale conserva ancora la forma circolare del Castello di Cerreto, le sue antiche mura e le quattro porte (Porta a Palagio, Porta Fiorentina, Porta di Santa Maria a Pozzuolo e Porta Caracosta) che oggi danno il nome alle quattro contrade durante una delle tante manifestazioni e rievocazioni di folclore storico come il tradizionale Palio del Cerro.

 

a-conoscere_toscana
Le Ville Medicee in Toscana
Durante il governo della famiglia Medici tra il XV e la prima metà del XVIII secolo sorsero, in Toscana e nei dintorni di Firenze, diverse ville e dimore di campagna circondate da parchi e splendidi giardini.
Continua a leggere >
Il Castello dei Conti Guidi
Il castello dei Conti Guidi, il cui disegno urbano ad anelli concentrici e degradanti si è conservato fino ad oggi, sembra risalire al XIV secolo.
Continua a leggere >

Prodotti tipici, artigianato e gastronomia


Vigneti nei pressi di Cerreto Guidi
Cerreto Guidi e il suo territorio offre un’ampia scelta di prodotti tipici di alta qualità. Il territorio collinare che si estende dalle pendici del Montalbano alla piana dell’Arno è coltivato prevalentemente a vigneti ed oliveti permettendo una produzione di vini pregiati (come Chianti DOCG, Bianco dell’Empolese DOC, IGT e il famoso vino rosso "Cerreto") ed ottimi oli extra vergine di oliva.

 


Vigneto nei pressi di Cerreto Guidi
Nelle zone pianeggianti vengono coltivate in quantità modeste ma con ottimi risultati in termini di qualità anche angurie con le quali viene fatta la famosa "Marmellata di Cocomero di Stabbia". Cerreto Guidi, per valorizzare e promuovere i prodotti tipici della aziende agricole del territorio fa parte dell’"Associazione Città del Vino" e della "Strada dell’Olio e del Vino del Montalbano".

Durante una vacanza in Toscana, se volete assaggiare il prodotti tipici di Cerreto Guidi, non resta che partecipare agli eventi e manifestazioni come la "Mostra del Vino" che si svolge nel centro storico durante l mese di Luglio, o fermarsi in una azienda agricola o in uno dei tanti ristoranti del territorio che saranno lieti di farvi degustare le specialità della cucina locale e Toscana.

a-itinerari_turistici
La Strada del Vino e dell'Olio del Montalbano - Le Colline di Leonardo
La "Strada dell'olio e del vino del Montalbano e delle colline di Leonardo", nasce grazie alla volontà degli otto comuni del comprensorio (Capraio e Limite, Cerreto Guidi, Lamporecchio, Larciano, Monsummano Terme, Quarrata, Serravalle Pistoiese e Vinci) di salvaguardare e promuovere ambiente e prodotti, unificando nel territorio, produzioni agricole, arte e cultura.
Continua a leggere >
Il Chianti Montalbano DOCG
La qualità dei vini del Montalbano è nota fin dalla fine del '200, quando arrivava alla mensa dei vescovi di Pistoia come tributo. Nel corso del tempo ha avuto come estimatori personaggi famosi della Toscana come Renato Fucini, Francesco Redi, Edmondo De Amicis.
Continua a leggere >
Il Cerreto IGT
Cerreto è un vino rosso IGT prodotto nel comune di Cerreto Guidi, i cui vitigni, che si trovano in terreni argillosi sabbiosi garantiscono una produzione di vino di alta qualità con una gradazione alcolica minima del 12,5%.
Continua a leggere >

Sport e tempo libero

Gli amanti degli sport all'aria aperta, troveranno a Cerreto Guidi un territorio incontaminato e tutto da scoprire.
La vasta campagna caratterizzata da dolci colline che si estendono fino ai monti del Montalbano è attraversata da numerosi percorsi per il trekking e mountain bike che oltre ad essere adatti a diversi livelli di difficoltà, offrono la possibilità di godere di paesaggi unici.

Il territorio di Cerreto Guidi, si estende fino al Padule di Fucecchio, la più vasta zona umida della Toscana, dove gli amanti della natura ed in particolare del Birdwatching potranno ammirare diverse specie acquatiche e di uccelli che qui hanno il loro habitat naturale.

Numeri utili di Cerreto Guidi

cerreto-guidi Comune di Cerreto Guidi
Via Vittorio Veneto 8
50050 Cerreto Guidi (FI)
Tel. 0571/9061 - Fax 0571/558878
www.comune.cerreto-guidi.fi.it
Ufficio Informazioni Turistiche
Via S.Saccenti, 57
Cerreto Guidi (FI)
Tel. 0571 55671
La stazione più vicina è la Stazione di Empoli sulla linea di collegamento ferroviario Firenze - Pisa, a 10.5 Km circa da Cerreto Guidi. Il collegamento avviene attraverso il servizio di autobus della compagnia LAZZI.
Piazza Don Minzoni 1
Empoli
Tel. e Fax. 0571 72659
Carabinieri di Cerreto Guidi
Via della Libertà, 63, Cerreto Guidi
Tel. 0571 55017 - 112
L'ospedale più vicino è l'Ospedale e Pronto Soccorso di Empoli
Viale Boccaccio - Empoli
Tel. 0571 7051 - 118
Polizia Municipale
0571-906218 / 329-3603174
Vigili del Fuoco
Via Del Castelluccio, 64 Zona Industriale Terrafino
Empoli
Tel. 0571 946729 - 115