Pieve di San Jacopo a Pulignano

pievesanjacopopulignano
Pieve di San Jacopo a Pulignano
Questa antica Chiesa, che si raggiunge seguendo la strada che da Capraia sale sulle pendici del Montalbano, si trova eretta sulla sommità di un colle, e risale al XII secolo come parte della tenuta di Bibbiani. In seguito venne ceduta ai canonici lateranensi di Lucca nel corso del XV secolo.

Nel 1603 la tenuta di Bibbiani e la Chiesa risultano essere sotto il patronato di una delle più importanti famiglie della Toscana: i Frescobaldi.

La Chiesa con la facciata in pietra e navata unica, presenta al suo interno alcune caratteristiche architettoniche originali, nell'ambito delle Chiese romaniche della Toscana.

Badia di San Martino in Campo

sanmartinoincampo
Badia di San Martino in Campo

Oltrepassando il ponte sul fiume Arno in località Camaioni e percorrendo in salita la strada che porta a Carmignano, si raggiunge, dopo qualche chilometro La Badia di San Martino in Campo che da il nome anche alla località circostante, e che risale al X e XI secolo, al tempo dei primi nuclei Cristiani sul Montalbano.

Appartenuta ai Vallombrosani  e riedificata nel corso del XII secolo presenta alcuni importanti elementi architettonici tra cui le fondamenta di un’antica e rara torre circolare.

La Badia appartenne alla nobile famiglia toscana dei Frescobaldi fino alla fine del 1600 come testimonia una lapide del 1681 su cui sono scritti i lavori effettuati da Giovanbattista e Lorenzo Frescobaldi.

L’interno della chiesa, in origine a tre navate, venne restaurata nel XII secolo e ridotta a navata unica nel corso di un rifacimento del XVII secolo. I recenti restauri le hanno restituito l’aspetto che aveva prima del 1600 con due navate e tre campate.

Conserva un affresco del XIV – XV secolo raffigurante la “Madonna in Trono e Santi” attribuita ai pittori Pietro e Francesco Miniati di Prato.